Nonostante tutto ti amo ancora


Nel martedì dei Matti per le Matte torna Roberta Fusari con un libro che racconta una storia di amore e di coraggio. 

A parte il titolo in italiano, Nonostante tutto ti amo ancora (Newton Compton) di Samantha Towle, che non ho per niente considerato un titolo accattivante (quello originale è Trouble) non ho potuto mettere giù il libro per due giorni di fila! La storia di Mia e Jordan è una storia di coraggio, rinascita e amore, intensa e avvincente dalla prima all’ultima pagina.

Mia è una giovane donna con un passato traumatico alle spalle. La sua vita si può riassumere in una parola: problemi. Tanti problemi. Senza la madre, morta quando era piccola (o almeno così le ha sempre fatto credere il padre) Mia è cresciuta sola con il padre, un uomo autoritario, violento che l’ha costretta a vivere anni d’inferno. All’inizio del romanzo la notizia della sua morte arriva come una benedizione. È finalmente libera dopo anni di sofferenza, angherie e crudeltà inimmaginabili. Ma subito dopo essersi liberata dal padre, inizia una relazione con un ragazzo tale e quale a quell’uomo che l’ha segnata così tanto e rincomincia il calvario fatto di botte e cattiverie di ogni genere finché, dopo un tentativo di stupro (da parte del fidanzato!) e la scoperta agghiacciante che la madre non è morta ma l’ha abbandonata, Mia trova il coraggio di scappare da Boston, in cerca di un futuro migliore (e della madre).

Il destino la porta al Golden Oaks Hotel, in Colorado, albergo gestito da Jordan Matthews e suo padre. Lui è quello che si suol definire un figo pazzesco, bello da morire, fisico statuario, capelli lunghi, tatuato ma con un passato da giocatore d’azzardo, arrogante e cinico donnaiolo. Ovvero tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Nemmeno la sua vita è stata tutta rose e fiori, la madre adottiva è morta, lasciando lui e il padre distrutti e le finanze del loro hotel non navigano in buone acque a causa dello stesso Jordan. Ma da quando quella ragazza dai capelli biondi ha varcato la soglia dell’albergo lui non riesce a smettere di pensare a lei.
Inutile dirvi che i due, già dal primo sguardo, hanno fatto scintille.

Quando Mia arriva in Colorado è una donna devastata e distrutta. Anni di abusi e maltrattamenti l’hanno resa una persona molto schiva, insicura e restia a fidarsi delle persone, in particolare degli uomini. L’unico maschio che le si può avvicinare e di cui Mia si prenderà cura è Dozer il simpaticissimo cane di Jordan. Ma col mistero della madre da risolvere e con la complicità di Dozer i due si troveranno a condividere tanto tempo assieme e le loro paure cominceranno a sgretolarsi: Mia diventa più conscia della sua forza, mentre Jordan, sotto le spoglie del playboy incallito e sicuro di sé, dimostra di essere un ragazzo d’oro.
Questo è un new adult da leggere, ben scritto e che ti tiene incollata alle pagine fino all’epilogo. La Towle ha saputo trattare problematiche molto attuali, purtroppo, come gli abusi, la violenza domestica e la bulimia e momenti più spensierati tra Jordan e Mia con il giusto equilibrio, senza mai cadere nel pesante o senza renderli troppi stucchevoli.

Una menzione merita la tensione sensuale che si costruisce in questo libro, sin dal primo incontro dei protagonisti, e che tiene in ogni scena col fiato sospeso. L’autrice l’ha costruita benissimo grazie anche al doppio punto di vista con cui la storia è narrata dando la possibilità di entrare nei loro pensieri e di leggere nelle loro menti quello che entrambi non hanno il coraggio di dire apertamente.

Bello, molto bello.

(Nonostante tutto ti amo ancora/ Samantha Towle/ Newton Compton/ pp 320/ € 9,90)

Roberta Fusari