Il C(L)UB, per febbraio, sceglie un libro “pauroso”


Il C(L)UB, il gruppo di lettura che una volta al mese si riunisce al CUB – Castello Ursino Bookshop, per l’incontro di febbraio ha scelto di lanciarsi su un genere mai letto prima d’ora. Il libro sul quale ci confronteremo il prossimo 20 febbraio, alle ore 20:00, nella sala XIII del Castello Ursino è “L’isola delle bambole” di Maria Elena Cristiano, Europa Edizioni.

Siamo reduci da Le solite sospette di John Niven e, vi assicuro, che l’ultimo incontro è stato a dir poco esilarante. Il libro ve lo racconto in un prossimo post, ma posso dirvi che l’incontro del 9 gennaio scorso ci ha trovato tutte concordi: il libro ci è piaciuto un sacco.

Adesso si cambia genere e si passa all’horror. La Trama? Fred Wallstone si spaccia per medium, in realtà è un ciarlatano che approfitta di quelle persone che possono facilmente rimanere vittime dei suoi raggiri. A mettere fine a questa serie di truffe ci pensa un vero spettro in ectoplasma e spirito, che trova la collaborazione di altri personaggi a dir poco strani. Riuscirà Fred a dimostrare di avere quei poteri di cui parla e ad affrontare il mistero dell’Isola delle Bambole, la spaventosa isola Messicana? Noi, quello che accadrà, lo scopriremo sicuramente e poi ci diremo se il libro ci è piaciuto o meno.

Vi ricordiamo che la partecipazione al gruppo è gratuita e per chi volesse essere parte attiva di questi incontri è importante avere letto il libro scelto, certo se volete venire anche solo per vedere che aria tira dalle nostre parti sarete i benvenuti ugualmente.

Altra nota di servizio: per gli iscritti al gruppo di lettura è previsto lo sconto del 10% sull’acquisto del libro.

A noi serve sapere solo se sarete dei nostri, così invece di aggiungere un posto a tavola, aggiungeremo una sedia a quella che, ormai, abbiamo ribattezzato conca. 🙂

Per farci sapere che sarete con noi basta inviare una mail al nostro indirizzo mattedaleggere@gmail.com. Scrivendoci, inoltre riceverete tutte le informazioni necessarie e potrete essere aggiornati in caso di cambiamenti e/o comunicazioni. Che aspettate?

Mari