I libri antistress che si colorano


All’inizio di settembre mi sono ritrovata a Roma con degli amici per un pezzo di weekend. In un giorno piovosissimo, in cui non sapevamo proprio cosa fare, ci siamo ritrovati (ed è stata la cosa migliore da fare) al MAXXI. Ci abbiamo passato dentro quasi tutta la giornata e ne siamo usciti davvero entusiasti. Ovviamente, da quando esiste il CUB, la prima cosa che faccio quando entro in un Museo è quella di andare a dare un’occhiata al Bookshop. Così ho fatto anche in questo caso.

Nel piccolo e carinissimo bookshop del MAXXI ho scoperto che esistono dei libri da colorare per adulti, libri antistress da colorare, diceva la prima di copertina. Così ho subito contattato Simona e le ho chiesto “li prendiamo?”. Quei libri, Newton Compton, al CUB sono arrivati una decina di giorni fa e non hanno entusiasmato solo me che ne ho già uno a casa in attesa che arrivino anche le matite colorate che ho ordinato su un sito.

Anche gli adulti possono colorare insomma, perché prendere in mano una matita colorata non va bene solo per i bambini.

Strade, città, mandala, fiori, animali, disegni di ogni tipo ma di una bellezza incredibile, per sciogliersi un po’. Si tratta di un vero e proprio antistress. Del resto, l’arte viene utilizzata in diversi tipi di terapia, dunque questi libri non possono che aiutarci a rilassarci un po’. Neanche a dirlo, di questi libri si è avuto un vero e proprio boom in altri paesi europei, a cominciare dall’Inghilterra. Secondo gli studiosi basta dedicare a questa attività venti minuti al giorno e il gioco è fatto.

Un caso editoriale? Beh venite almeno a vederli. Sono un #LOTROVATEDACUB

Mari