Finalisti Premio Andersen


Qualche giorno fa, mentre ero malatissima a letto, ho ricevuto una telefonata che mi ha riempita di felicità. Al telefono era Giusi Norcia, che non stava nella pelle per la notizia appena ricevuta. La notizia è che fra i Finalisti del 37° Premio Andersen (il più importante riconoscimento italiano per i libri dedicati all’infanzia), nella sezione Miglior libro fatto ad arte, c’è il suo I doni degli dei. E per me la felicità è stata tripla, perché questa  notizia (che è già comunque una vittoria) vede emergere la Sicilia e le sue donne in tutta la loro forza e in bellezza: siciliana l’autrice Giuseppina Norcia, siciliana l’illustratrice Marcella Brancaforte e siciliana la casa editrice VerbaVolant di Fausta Di Falco.

A concorrere per il gradino più alto del podio, insieme a I doni degli dei, ci sono anche  Colorama. Il mio campionario cromatico di Crushiform (per L’Ippocampo) e Egittomania di Emma Giuliani e Corle Saturno (per Franco Cosimo Panini). Annunciati giorno 26, durante la 55ª edizione della Bologna Children’s Book Fair, adesso per conoscere i vincitori delle diverse sezioni del Premio si dovrà attendere fino alla cerimonia di premiazione che si terrà il 26 maggio a Palazzo Ducale di Genova.

I doni degli dei, è la favola illustrata racchiusa in un cofanetto – un grande poster che si dispiega sotto gli occhi del lettore (proprio come vuole la collana edita da VerbaVolant, che non a caso, si chiama “I libri da parati”) – che racconta le origini della città di Atene. Suggestivo.

Carla

(I doni degli dei di Giusi Norcia, ill. Marcella Brancaforte, pagina unica, euro 12, VerbaVolant)