Non è ancora un libro, ma meriterebbe di diventarlo al più presto. Il Diario della signora madre di Paola Cannatella, la mia amica mezzafumettista di cui vi ho parlato in diverse occasioni (per esempio, qui oppure qui e anche qui…  E avrei ancora parecchie cose da raccontarvi), è una sorta di viaggio nella quotidianità più intima… Continue reading

Al CUB – Castello Ursino Bookshop, ci piace avere sugli scaffali libri a tema. Ci piacciono soprattutto le storie che raccontano di Federico II di Svevia, l’imperatore bambino che volle la costruzione del Castello catanese. Così quando avevamo scovato Il manoscritto dell’imperatore c’era piaciuta l’idea di cominciare il nostro C(L)UB di lettura proprio con quelle pagine… e… Continue reading

Qualche giorno fa, vi dicevo che vi avrei parlato di un libro che ho preso in prestito a Martina, la direttrice dell’asilo di Tito. Lei ha organizzato una cassettina all’ingresso della scuola, dove ha inserito parecchi titoli di interesse “mammesco” e qualche giorno fa, con la sua copertina rossa, spiccava Manifesto della mamma imperfetta di Giordana Ronci, con illustrazioni… Continue reading

Come NON crescere un figlio perfetto di Libby Purves è stranamente un libro che mia è stato prestato. Non so se vi ho mai parlato di Martina. Credo di no, perché – in qualche maniera – è un’acquisizione tutto sommato abbastanza recente della mia vita, visto che è la direttrice dell’asilo che frequenta Tito (con grande soddisfazione non solo… Continue reading

Mentre al Castello Ursino si tiene la mostra Da Giotto a De Chirico, i tesori nascosti curata da Vittorio Sgarbi, al CUB- Castello Ursino Bookshop abbiamo cambiato tutta l’esposizione. Abbiamo fatto spazio alle letture e ai gadget a tema, abbiamo rielaborato tutti gli scaffali per dare maggiore visibilità ai titoli in nostro possesso. E’ stato così… Continue reading

Come sapete, qualche giorno fa, ho avuto l’onore e il piacere di presentare due amiche che hanno deciso di imbarcarsi in un’avventura insieme. Una di queste amiche è Paola Cannatella, di cui vi ho raccontato tante volte, in occasione delle presentazioni di tutti i suoi precedenti lavori da fumettista… L’altra amica è la collega Laura… Continue reading

Il titolo del libro di cui vi parlo oggi, L’importanza di chiamarsi Hemingway di Anthony Burgess fa il verso a L’importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde. E il gioco di titoli raddoppia, visto che già quello dell’opera di Wilde, nota anche come L’importanza di essere onesto (probo, franco, fedele) “scherza” con il nome del protagonista – che proprio come… Continue reading